Lo scopo del sito. Tutto deve essere detto.

da_DKen_GBit_IT

danilo-ski Non ha bisogno di spiegazioni il fatto che la perdita di un figlio è il dolore più grande che i genitori possano conoscere nella vita. Il suicidio di Danilo è stata una sorpresa per tutti coloro che lo conoscevano, ed è stato uno shock enorme per noi. Come famiglia, abbiamo sempre avuto un contatto confidente e quotidiano con Danilo, e mai abbiamo percepito segnali da far pensare ad una situazione cosí grave. Per questo, abbiamo subito avvertito che qualcosa non andava. Noi conoscevamo nostro figlio, sappiamo che il suicidio non era da lui.
Gli ultimi tre anni sono stati una lunga lotta per far luce sul suicidio di Danilo. Ci siamo posti molte domande dopo la sua morte, ed è nella nostra natura cercare le risposte. L’unico nostro obiettivo era che le circostanze della sua morte fossero chiarite e che i responsabili dessero conto delle proprie azioni. Ma ciò non è successo. Al contrario, i medici responsabili hanno tentato di lavarsene le mani – e le autorità sanitarie hanno, per così dire, consegnato loro il sapone. Prima della morte di Danilo, non avevamo nessuna conoscenza sugli antidepressivi e non eravamo consapevoli della pericolosità del farmaco che gli era stato prescritto. Se lo avessimo saputo, avremmo cercato con ogni mezzo di fargli interrompere il trattamento.

Dalla sua morte, abbiamo impiegato tre anni per approfondire le nostre conoscenze sugli effetti collaterali e le controindicazioni del farmaco, ora ci rendiamo conto di quanto possa essere pericoloso. Noi, in quanto genitori di Danilo non avremo pace, finché non avremo reso pubbliche e disponibili ad altri tutte le prove e i documenti che ora abbiamo sugli antidepressivi.
Su questo sito tutti potranno leggere le informazioni sulle cosiddette “pillole della felicità” e dei loro effetti collaterali, sul trattamento medico che Danilo ha ricevuto e sulla riluttanza da parte delle autorità sanitarie a porre fine all’abuso sconsiderato di farmaci così pericolosi.
Si raccomanda di leggere tutti i capitoli nell’ordine in cui sono visualizzati. Questo è l’unico modo per avere una visione complessiva sul caso e seguire il viaggio lungo e grave che abbiamo intrapreso dalla morte di Danilo. Su questa base, invitiamo ognuno a fare le proprie valutazione su chi dovrebbe riccadere la responsabilita` della morte di Danilo.
Mai potremo riavere nostro figlio, ma la veritá deve venire alla luce.